CENTO (FE) – MARCELLA CARIANI (PD) RISPONDE AD ALBERGHINI “PD UNICA VERA FORZA D’OPPOSIZIONE A CENTO”!

CENTO 07/08/17 – ( LA REDAZIONE) Un castello di sabbia le motivazioni del capogruppo di maggioranza Mark Alberghini che pare più preoccupato a trovare una scusa ai cittadini centesi sul perché questi 15 mesi di governo Toselli sono scivolati via come sabbia, appunto, e ad oggi non c’è ancora nulla di concreto realizzato. Ma non era la squadra pronta al governo della città dal giorno dopo le elezioni? Il Sindaco Toselli non ha una lunga esperienza di amministratore pubblico alle spalle? Domande ormai venute a noia. Con l’intervento del capogruppo Alberghini, la maggioranza ha messo la città di fronte a due grandi verità:

  1. a)      il Partito Democratico è l’unica vera forza di opposizione nel territorio centese, in grado di sostenere il dibattito politico-istituzionale con la maggioranza, tanto da venire menzionata senza averlo chiesto;
  2. b)      il governo Toselli ha un serio problema  denominato  (per citare Alberghini) “una certa dilatazione dei tempi in alcuni ambiti” e il fatto che non sappia come giustificarlo alla città e ai centesi pare del tutto evidente. La “pesante” eredità menzionata in realtà è stata miseramente sbriciolata. Dopo 5 anni di impegni concreti e realizzazioni vere sulle strutture scolastiche, rimaneva un’ultima scuola in attesa: Renazzo, ma, nonostante fosse tutto già predisposto e nonostante gli annunci e le tante rassicurazioni avute dall’attuale Sindaco sulle tempistiche per la definizione della nuova forma di finanziamento (entro maggio 2017), del futuro di questa struttura ad oggi non si sa ancora nulla. I 3 milioni di euro dell’IMU non potevano essere una risorsa da impiegare? Nulla di fatto anche sull’attuazione del Piano Organico. Probabilmente pareva poco al Sindaco Toselli iniziare nel 2016 con il rifacimento del porfido di P.zza e Via Guercino (come previsto da chi lo aveva preceduto), meglio aspettare il 2017 e far uscire il bando “entro luglio” con un progetto radicalmente stravolto. Peccato che siamo già in agosto e il bando non sia ancora uscito… Non ci rimane che sperare in un autunno mite. Tutto congelato anche a Corporeno sul fronte del collegamento viario al nuovo plesso scolastico per decongestionare il traffico dalla provinciale e non se ne comprendono i motivi. Il governo Toselli torna, poi, ad accendere mutui e la riduzione del debito non interessa all’attuale maggioranza, tanto che non si fa nemmeno più menzione dei tanto sbandierati “bandi europei” per ridurre le tasse ai centesi. Intanto il commercio in tutto il territorio centese risente della crisi e non si riesce a strutturare una politica concreta e condivisa. In compenso il centro storico viene penalizzato con l’estensione dei parcheggi a pagamento. Tutto tace anche sul fronte del Piano del Traffico, strumento fondamentale per pianificare la struttura viaria del territorio, compreso la rete delle ciclabili che rappresenterebbero un’importante rete di spostamento, nonché migliorare la qualità dell’aria e la sicurezza stradale. Che il Partito Democratico sia la causa di “una certa dilatazione dei tempi in alcuni ambiti” di questa amministrazione può solo portare a una conclusione: gli unici progetti ancora vivi sono quelli predisposti dal precedente governo Lodi, e oramai evidente è l’incapacità di chi ci governa a gestire l’impegno istituzionale che i cittadini democraticamente gli hanno affidato. Per giustificarsi questa amministrazione non trova niente di meglio che continuare ad alimentare la tensione sociale dando la colpa ad altri, senza  portare avanti i bisogni del territorio.
  3. IN BANCHI DELL’OPPOSIZIONE

 

Condividi questo articolo

Post Comment