CENTO (FE) OMICIDI IRRISOLTI, BEN 14 IN PROVINCIA: SE NE PARLA NEL LIBRO “DELITTI NELLA NEBBIA “

OMICIDI IRRISOLTI TANTI BEN 14 NELLA SOLO PEROVINCIA DI FERRARA E SONO RACCOLTI IN UN LIBRO DAL TITOLO EMBLEMATICO “DELITTI NELLA NEBBIA”..

CENTO 17/11/18 – ( DI MARCO RABBONI PER TC100WEBTV) Un libro scritto a sei mani dallo scrittore Nicola Battara, dal criminologo Francesco Altan e Nicola Bianchi giornalista de “Il Resto de Carlino edizione Ferrara” tra l’altra non nuovo a questo tipo di libro. Il libro è stato presentato in Sala Zarri del Palazzo del Governatore a Cento con il Patrocinio del Comune di Cento e la fattiva collaborazione della “Manservisi Eventi” di Ivano Manservisi Patron del Carnevale di Cento la cui Famiglia è stata colpita da un fatto tragico e irrisolto con l’uccisione della sorella di Ivano,Viviana Manservisi durante una rapina all’interno del’azienda di famiglia la Reno Gas fondata dal padre Ettore alla presenza degli autori Battara, Altan e Bianchi al tavolo dei relatori Ivano Manservisi a moderare la presentazione l’autorevole presenza di Cristiano Bendin caposervizio de “Il Resto del Carlino di Ferrara”. Una Sala Zarri gremita, dove, tra gl’intervenuti spiccava la presenza di Ilaria Cucchi presente a Cento, anche, di recente ospite della Cooperativa Case del Popolo e sorella di Stefano Cucchi deceduto tragicamente a Roma durante un arresto alcuni anni fa e le cui indagini sono ancora in corso. Oltre alla Cucchi in sala erano presenti parenti, famigliari e avvocati dei più conosciuti casi di omicidi irrisolti che fanno parte dei 14 casi descritti nel libro. E’ il caso di Denis Bergamini giovane e promettente calciatore deceduto in Calabria la cui morte era già stata archiviata come un caso di suicidio. Ma, la caparbietà della sorella Donata ha fatto si che il caso sia riaperto per sopravvenuti nuovi elementi che fanno supporre che non si sia trattato di suicidio accompagnata dall’avvocato Fabio Anselmo legale di alcune famiglie delle vittime. Momento emotivamente alto quando ha preso la parole Ivano Manservisi per raccontare la brutalità con cui si era compiuto il delitto della sorella Viviana nel lontano 10 Novembre del 2000 commovente il ricordo della mamma da parte della figlia di Viviana a cui si aggiunto la lettura di alcuni articoli della stampa di allora interpretati dal maestro Alessandro Ramin. Ma, il punto più alto della commozione è arrivato con la testimonianza dell’amico di sempre di Ivano Andrea Mingardi che non ha voluto mancare alla presentazione. Come nel caso Bergamini e di altri, anche, nel caso di Viviana Manservisi durante il dibatto della presentazione e stato reso noto la possibilità di riaprire i dossier delle indagini. Sentiamo, quindi, le conclusioni in esclusiva al microfono di Marco Rabboni per TC100WEBTV da parte di Nicola Bianchi e di Ivano Manservisi che spiega come potrebbe essere riaperto il caso dell’omicidio della sorella vi salutiamo qui amici ciao ciao sentiamo !

Condividi questo articolo

Post Comment