FERRARA – LEGA NORD RISPONDE PER LE RIME ALLE DICHIARAZIONI DEL SENATORE BALBONI SUL VOTO DELLE LEGA IN COMMISSIONE!

ON. MAURA TOMASI E ALAN FABBRI
ON. MAURA TOMASI E ALAN FABBRI

FERRARA 02/08/18 (UFF.STAMPA LEGA NORD) – TOMASI E FABBRI (LN): “MAFIA NIGERIANA, DICHIARAZIONI DI BALBONI SONO INFONDATE: MERA SPECULAZIONE POLITICA FINE A SE STESSA E, SOPRATTUTTO, NON VERE” L’onorevole leghista Maura Tomasi replica alle accuse del senatore di Fratelli d’Italia: “Fra le competenze della Commissione Antimafia abbiamo inserito il contrasto a tutte le mafie straniere e non solo alla mafia nigeriana: inserire specificamente i paesi di origine delle associzioni delinquenziali avrebbe precluso alla Commissione medesima di poter agire a tutto campo”. Il capogruppo del Carroccio in Regione: “A Ferrara abbiamo già dato la nostra disponibilità alla Giunta Pd per trovare soluzioni immediate contro il radicamento sul nostro territorio della mafia nigeriana” “Vien da ridere, soprattutto per la stima che nutro nei suoi confronti, a leggere le dichiarazioni rilasciate dal senatore di Fratelli d’Italia, Alberto Balboni, il quale si dichiara “sconcertato” rispetto al voto contrario della Lega di inserire la mafia nigeriana, fra le materie di competenza della costituenda Commissione Antimafia”. L’onorevole leghista Maura Tomasi, replica piccata al senatore di Fratelli d’Italia: “Si tratta infatti di dichiarazioni – spiega l’onorevole del Carroccio – figlie di una non meglio precisata volontà di fare speculazione politica fine a se stessa, assolutamente infondata rispetto a un problema reale che intendiamo invece affrontare nella sua completezza. La Lega si è opposta all’inserimento della locuzione “contrasto alla mafia nigeriana”, preferendole “contrasto a tutte le mafie straniere”, in quanto la seconda è inclusiva di tutte le associazioni malavitose che possono essere importate nel nostro Paese”. “Inserire fra le materie della Commissione antimafia il contrasto “a tutte le mafie straniere” significa dare mano libera alla Commissione medesima di poter indagare e contrastare tutte le mafie che operano o intendono operare sul nostro territorio, da qualunque latitudine e angolo del mondo essere provengano” sottolinea Tomasi. “Da ultimo, mi preme ricordare al senatore Balboni che non è competenza del politico decidere se si tratti o meno di mafia nigeriana piuttosto che di un’altra etnia, quanto spetta agli organi a ciò deputati, quindi la magistratura e le Forze dell’ordine per il cui operato quotidiano, a tutela della nostra incolumità e dell’ordine pubblico, non esistono parole di ringraziamento adeguate” chiosa l’onorevole leghista. “Il vero “sconcerto” – aggiunge il capogruppo in Regione del Carroccio, Alan Fabbri– l’ho provato io questa mattina leggendo sui media locali le dichiarazioni rilasciate da Balboni: mai mi sarei aspettato da un senatore della caratura e dell’esperienza di Balboni dichiarazioni del genere. Mi preme, infatti, ricordare come sul contrasto alla mafia nigeriana a Ferrara, come Lega e come sempre preferendo “i fatti” alle chiacchiere e alle dispute politiche fine a se stesse, abbiamo sin da subito suonato la sveglia alla giunta del sindaco Tiziano Tagliani, dando la nostra

SEN. ALBERTO BALBONI

disponibilità per concertare soluzioni immediate e concrete contro il rischio del radicamento della mafia nigeriana sul nostro territorio. Soluzioni che, come già dichiarato, non tarderemmo a portare direttamente all’attenzione del Governo e del Ministero dell’Interno. Ricordo anche al senatore Balboni come nel settembre dello scorso anno la Lega avesse chiesto alla Giunta regionale di avviare, coordinandosi con l’autorità giudiziaria, le autorità di pubblica sicurezza e gli enti locali, particolari iniziative per la prevenzione ed il contrasto della criminalità organizzata nigeriana al pari di quanto la Regione stava già attuando contro le mafie nazionali presenti sul territorio regionale” chiosa Fabbri.

Condividi questo articolo

Post Comment