CENTO (FE) SI E’ INSEDIATO IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE!

ATTEGGIAMENTO MARZIALE MENTRE SUONA L’INNO ITALIANO

CENTO (FE) 20/11/18  – ( DI MARCO RABBONI)  SI E’ INSEDIATO IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE!  L’inno nazionale e la consegna della Costituzione Italiana ha scandito martedì 20 novembre l’insediamento del Consiglio Comunale di Ragazzi e delle Ragazze di Cento, proprio nel Giornata dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Gli studenti delle classi quinte della primaria e delle classi prime e seconde della secondaria di primo grado degli Istituti Comprensivi 1, 2 e 4 hanno iniziato un progetto di cittadinanza attiva, condotto in collaborazione con l’Associazione Ferfilò, che, dopo una campagna elettorale nelle aule, li ha condotti alle votazioni di ottobre. I 33 eletti si sono dunque riuniti in sala consiliare per dare il via alle loro attività, che si svolgeranno nell’ambito delle tre commissioni Tempo libero, Spazi verdi – La nostra città e Diritti, legalità e giustizia. I ragazzi sono stati accolti dal presidente del Consiglio Comunale Matteo Veronesi, che, dopo il sempre suggestivo momento dell’Inno di Mameli, ascoltato tutti in piedi e mano sul cuore, ha dato loro il benvenuto. «Voi giovani – ha affermato – rappresentate il nostro futuro e la nostra speranza per un domani migliore. Vi esorto a impegnarvi per la nostra comunità con l’auspicio che ciò possa poi proseguire, anche nel volontariato o in altre forme di servizio». L’assessore Matteo Fortini ha rimarcato il valore del cammino condotto dai neo consiglieri. «Tutti avete dovuto preparare un “programma elettorale”, che richiede di ragionare sui bisogni e di pensare a delle proposte fattibili. Il processo elettorale ha permesso di ragionare sulla democrazia rappresentativa, sull’importanza di avere elezioni libere, di avere un suffragio universale. La cittadinanza attiva è un valore imprescindibile per definirsi realmente cittadini, che si interrogano e impegnano per la propria società, in un atteggiamento di dialogo, confronto, collaborazione e, se necessario, anche scontro». Sulla legalità e sul rispetto della cosa pubblica è intervenuto il neoassessore Antonio Labianco, che si è soffermato anche sulla Polizia Locale e ha indicato nella figura del vigile urbano il  rappresentante della sicurezza, «che ci consente di vivere, andare a scuola e svolgere senza turbativa tutte le nostre attività». «Mi complimento con voi – ha concluso – per il vostro impegno, che costituisce le basi per il vostro futuro di cittadini». In chiusura il vicesindaco Simone Maccaferri ha consegnato a ognuno la Carta Costituzionale. «Leggete il testo della Costituzione Italiana che vi abbiamo donato, fate vostro quel testo che i nostri Padri ci hanno consegnato: è grazie a quello che siete qua oggi, eletti in un organo di rappresentanza studentesca. Non abbiate paura di manifestare e sviluppare le vostre idee. Impegnatevi, date tutto voi stessi, studiate perché questo percorso al CCRR vi farà crescere e stimolerà la vostra voglia di partecipazione. Auguri di buon lavoro a tutti voi, nostro presente prima ancora che futuro».

Condividi questo articolo

Post Comment