CENTO (FE) – CENTO E CENTOFORM, PRIMI IN ITALIA PER L’AGENZIA NAZIONALE GIOVANI!

CENTO 28/07717 – (DI MARCO RABBONI) Il Comune di Cento è partner del progetto ‘Vetbus – Inproving guidance for better career choices for life’, presentato da Centoform all’interno del programma ‘Erasmus Plus’ e risultato primo classificato a livello nazionale nella graduatoria pubblicata il 26 luglio scorso. Il progetto prevede una serie di azioni rivolte a famiglie e studenti coinvolti nella scelta della scuola superiore. Una buona pratica, valutata in maniera particolarmente positiva dalla commissione, è l’esperienza del ‘Bus dell’orientamento’, sperimentata e sviluppata negli ultimi anni dall’Informagiovani del Comune di Cento in collaborazione con Centoform, gli istituti scolastici centesi e importanti aziende del territorio: Baltur, Fava, Andalini, Macè, Murtas Tecnologie, Schneider Electric e F.B. Group. Nei prossimi mesi saranno realizzati seminari a livello europeo che coinvolgeranno tutti i partner del progetto, provenienti da Spagna, Italia, Romania, Polonia e Norvegia, con la finalità di scambiarsi esperienze in merito all’orientamento e all’acquisizione di competenze di business education partnerships. Il progetto è stato finanziato con un contributo di 99.015 euro, che coprirà completamente le spese organizzative e di viaggio. Nel mese di novembre, in occasione della ‘Settimana Europea della Formazione Professionale’, Cento organizzerà l’evento internazionale che darà avvio al progetto, con la finalità di promuovere e acquisire nuove pratiche per l’orientamento scolastico e professionale. «Essere riconosciuti dalla Agenzia Nazionale Giovani come primi a livello italiano nel settore dell’orientamento professionale è un bellissimo riconoscimento per un servizio di eccellenza del nostro comune, l’Informagiovani – afferma il vicesindaco Simone Maccaferri -. Nell’ultimo anno, da quando abbiamo deciso di investire politicamente su questo servizio ai nostri giovani, è il terzo finanziamento ricevuto a beneficio di Cento e, in una ottica più ampia, con una ricaduta sulla nostra Unione dell’Alto Ferrarese, visto che il bacino del nostro ufficio spazia oltre i confini comunali. Crediamo sia fondamentale continuare a creare opportunità nel settore delle politiche giovanili, sostenendo l’Informagiovani e pensando ora ad ulteriori nuove idee – da una prima fiera del lavoro centese a un sostegno mirato a professionalità importanti per il nostro territorio, anche coinvolgendo le Università limitrofe – per continuare questo importante percorso intrapreso in partenariato con importanti aziende del territorio».

Condividi questo articolo

Post Comment