Imminente l’avvio dei lavori di restauro e consolidamento al cimitero di XII !

 

Il gruppo di tecnici in visita al camposanto di XII Morelli accompagnati da Giancarlo Alberghini seconda da sinistra foto
Il gruppo di tecnici in visita al camposanto di XII Morelli accompagnati da Giancarlo Alberghini seconda da sinistra foto

XII MORELLI – (di Giancarlo Alberghini) Con un finanziamento da parte della Regione Emilia Romagna saranno eseguiti i lavori di  restauro al cimitero di XII Morelli a causa delle lesioni causate dal sisma del maggio del 2012. Le procedure per la stesura di un progetto di ristrutturazione e consolidamento è iniziata il 31 Marzo scorso con la prima visita da parte di 4 tecnici incaricati dall’Amministrazione Comunale, un ingegnere un architetto e due geologi. (Nella foto) Nei giorni scorsi i tecnici hanno inoltre eseguito rilievi ed accertamenti sullo stato del sottosuolo  e sul fenomeno della liquefazione della sabbia causata  dalle forti pressioni esercitate dalle due violenti scosse di terremoto. Ora il progetto è stato consegnato all’Ufficio Tecnico Comunale ed inviato in Regione per l’esame, tempo un mese circa per l’approvazione poi seguiranno le procedure da parte del Comune  per eseguire la gara di appalto
e la seguente assegnazione alla ditta che si aggiudicherà l’esecuzione
materiale dei lavori. Per vedere il termine dei lavori si dovrà attendere l’inizio del 2015, quando saranno definitivamente tolte tutte le transenne che oggi delimitano
alcune zone ancora inaccessibili. La storia del nostro cimitero  inizia il 5 febbraio 1951 con un progetto esecutivo fortemente voluto da Don Marino Capra visto l’aumento della popolazione Morellese che per la tumulazione dei propri defunti doveva
recarsi a Renazzo. Il terreno per edificare il camposanto viene donato al comune di Cento rappresentato dal sindaco Aldo Marvelli,  dalla Duchessa Beatrice Potenziani
Ravaschieri erede dei conti Spada Varalli con atto notarile del Notaio Dr Galeazzo Falzoni Gallerani del 23 Giugno 1954 per una superficie di 2960 Mq.
di un valore catastale di £.266.400 ad uso esclusivo entro tre anni  per la
costruzione del cimitero  pena l’annullamento della donazione.
Il progetto esecutivo porta la data del 17 Settembre 1955 redatto dal Dott.
Ing. Sergio Venturi approvato il 6 Marzo 1956, per un importo complessivo di
£.6.900.000; non potendo fare fronte con risorse comunali l’allora sindaco
Ing. Mario Zappellari, succeduto a Marvelli, si ricorre ad un mutuo presso
la cassa depositi e prestiti dovendo assolutamente iniziare i lavori entro i
tre anni dal rogito notarile. La determinazione di Don Marino e l’incessante sostegno di un giovane collaboratore quale Emilio Pirani, riescono a fare partire i lavori il 16
febbraio 1957 a cura della impresa  del Geom.  Patuzzi Ernesto di Cento per un importo a ribasso d’asta di £. 5.776.396. La data di fine lavori del primo stralcio è fissata al 30 ottobre 1957, è stata incisa su di una pietra di una colonna dell’ingresso.
Il camposanto viene consacrato e dopo poche settimane la prima salma viene
tumulata nel cimitero locale.

Condividi questo articolo

Post Comment