Antenna Casumaro: non si placa la protesta

Foto tratta da Google Maps

Casumaro – A Casumaro non si arrendono, l’antenna in via Boschetti non ci deve stare e allora ecco un comunicato a firma di Gilberto Toselli, consultore della frazione centese e contrarissimo all’antenna Wind in quel luogo.

La nonna di Renzi – scrive Toselli -, il nuovo segretario del PD, alla veneranda età di 93 anni esprime il voto per suo nipote e gli dà un saggio consiglio: impegnati nell’esclusivo interesse del bene comune. Quella nonna merita un plauso, come anche quella di Casumaro – continua il consultore – che, inviando una osservazione all’amministrazione centese contro l’installazione dell’antenna vicino all’asilo, ha dimostrato grande preoccupazione per la salute dei bimbi che sono il futuro dell’umanità, compiendo un bel gesto orientato al bene di tutti“.

Una volta aver fatto la premessa, il consultore è passato all’attacco: “purtroppo la nostra nonna non è stata ascoltata dal Sindaco centese, che di fatto ha dato inizio ai lavori in via Boschetti, dopo aver espresso un commento su quella richiesta della nonna casumarese proprio in Consiglio Comunale durante l’approvazione della delibera. Evidentemente non tutte le 93enni meritano la stessa considerazione, cosi come non tutti i politici del PD trattano i cittadini nello stesso modo: a Casumaro, ad esempio, nella riunione di consulta aperta al pubblico, in data 3 dicembre scorso, concordata dal Comune, nessun componente dell’Amministrazione si è presentato, nonostante il discreto numero di 5 assessori e 10 consiglieri impegnati nel governo del territorio, oltre all’assenza del Sindaco che certamente avrà avuto le sue più che giustificate motivazioni“.

Condividi questo articolo

9 Commenti - Scrivi un commento

  1. CONDIVIDO QUANTO SCRITTO DAL Sig.TOSELLI.
    SIAMO A CASUMARO,TUTTO E AMMESSO E TUTTO E LECITO.
    SIAMO O NON SIAMO LA RUOTA DI SCORTA DEL COMUNE DI CENTO.

    Reply
  2. Il rispetto e’ doveroso, da parte di un rappresentante delle istituzioni come il sindaco, verso TUTTI I CITTADINI giovani, anziani e bambini.
    Evidentemente il sindaco di cento, mettendo l’antenna vicino al polo scolastico non ha a cuore il benessere della sua cittadinanza.

    Reply
  3. IL COMPORTAMENTO DI QUESTA AMMINISTRAZIONE E’ SCANDALOSO!!!SONO SPECIALIZZATI NEL NON ASCOLTARE NESSUNO!!! ANCHE VERSO LA NOSTRA CONSULTA DI ALBERONE SI ATTEGGIANO COME A CASUMARO. NON UNA RISPOSTA!NESSUN DIALOGO! COME SE NON ESISTESSIMO!!! LORO COMANDANO E BASTA!!!

    Reply
  4. Si aggiungono tasselli in questa “lista della spesa nera” che riguarda l’amministrazione comunale di Cento… oramai sembrano proprio solo lamentele al vento di cittadini, amareggiati, sconcertati, scandalizzati… per questa continua caduta nell’oblio….
    Credo sia arrivato il momento giusto per unire le forze, aprire un dialogo tra queste frazioni bistrattate, condividendo questa nn considerazione, facendo capire veramente il nostro dissenso…
    Sono dell’idea che l’unione faccia la forza…PROVIAMOCI…!!!!!!

    Reply
  5. Se il Comune disattende le Consulte, doveva abolirle, anziche’ ampliarle a 11 persone/consulta, ed essendo in tanti, si incappa in qualcuno indipendente e politicamente non governabile ed interessato ai soli problemi della comunita’, che si scontra con chi governa il territorio, ed allora capita qualche scandaloso comportamento come quello di Casumaro dove all’incontro concordato in paese, l’Amministrazione non si presenta, pur essendo composta da ben 16 persone tra sindaco, assessori e consiglieri. Saranno stati TUTTI impegnati ad affrontare fondamentali problemi del tipo “STIAMO SALVANDO IL MONDO”???

    Reply
  6. Per fortuna che il sindaco diceva che non partecipava alla consulta di Cento-Penzale,perche’e’ l’unica con la quale ha dei problemi, tutte le altre andava tutto bene! Mi sa che ha dei problemi con tutte le consulte a questo punto! Non mi sembra giusto non partecipare ad un incontro coi cittadini su un progetto cosi’ importante come l’antenna di
    Casumaro, si vede proprio che non ci tiene per niente al bene dei propri cittadini!

    Reply
  7. Purtroppo è così, nelle consulte dove sono presenti esponenti, contrari elle idee
    del Sindaco, anche se questi sono dello stesso partito, vengono isolate.
    Spesso ciò porta i cittadini ad esprimere forti critiche sull’operato delle citate, quando vedono che non riescono nemmeno a fare in modo che si realizzino le cose più banali. In sostanza, la maggioranza delle attuali consulte si prende le critiche dei propri cittadini, ed è vista come “rompiscatole” dagli amministratori, una situazione che con il passare dei mesi, diventerà insostenibile.
    Basta dire, che l’assessore delegata per i rapporti con le consulte, noi di Alberone non l’abbiamo mai vista ad una nostra riunione!! –Ma credo anche nelle altre-
    Ritengo sia opportuno fare degli incontri tra i consultori, per valutare con attenzione il da farsi.
    Zagni consultore di Alberone

    Reply
  8. Cara Arianna e caro Nelson avete pienamente ragione a mio avviso; pero’ i Presidenti delle consulte mi sembrano molto allineati, escluso Cento, percio’ l’obiettivo che voi ci ponete è DI DIFFICILE REALIZZAZIONE, perchè vedo diversi consultori che per timidezza rimangono silenti nonostnte qualche mugugno in privato. IO DO’ LA MIA ADESIONE.

    Reply
  9. pero’ Piero Lodi e’ stato eletto sindaco con una enorme maggioranza di voti proprio in frazioni come Casumaro,e’ evidente che voi siete minoranze non rappresentative della volonta’ dei cittadini

    Reply

Post Comment