Istituto Ramazzini: cena di beneficenza fra solidarietà ed allegria.

Bevilacqua ( di Mariarita Atti) Agli inizi di settembre avevamo pubblicato l’articolo relativo alla Cena di Beneficenza organizzata dalla sezione Cento e Crevalcore dell’Istituto Ramazzini, prevista per il giorno 13 settembre presso il Campo Sportivo Parrocchiale di Bevilacqua.
Grazie alla Presidente della Sezione di Cento, Mariacristina Barbieri che ha inviato alla Redazione alcune fotografie dell’evento, possiamo condividere con i nostri lettori la notizia che la serata a sostegno della ricerca si è svolta all’insegna dell’allegria e della  solidarietà di tutti i partecipanti ed i soci sostenitori.
 20140913_213713 20140913_213739
Oltre 170 i presenti per una cena le cui finalità, come abbiamo già evidenziato nell’articolo precedente, sono quelle di supportare  la mission dell’Istituto Ramazzini, ovvero la prevenzione primaria e secondaria in linea con l’insegnamento principale ereditato dal medico carpigiano Bernardino Ramazzini (1633-1714), padre della Medicina del Lavoro: ”è meglio prevenire che curare”.
Inoltre, come insegnava Ippocrate, “non basta prevedere la malattia per guarirla, occorre insegnare la salute per conservarla“: l’Istituto Ramazzini, dal 1987,è infatti orientato allo sviluppo di strategie di controllo dei tumori attraverso la ricerca scientifica, la promozione della diagnosi precoce e la diffusione dell’informazione. 
Per l’istituto Ramazzini, erano presenti il Direttore Generale Dott. Pierpaolo Busi , la Presidente della Sezione soci di Cento, Mariacristina Barbieri e la Presidente della Sezione di Crevalcore, Mariagrazia Cesari.
I progressi del Centro di ricerca sono stati presentati dalla Dott.ssa Eva Tibaldi .
Nelle foto, alcuni scatti del momento conviviale al quale hanno partecipato anche componenti dell’Amministrazione Comunale di  Cento e del CdA della Fondazione Teatro G.Borgatti.

Condividi questo articolo

Post Comment