CENTO (FE) SAN BIAGIO NON SI PIEGA AL SISMA: DOPO SEI ANNI DI CHIUSURA RITORNA AI CENTESI !

NEMMENO IL TERREMOTO PIEGA LA SECOLARE BASILICA DI SAN BIAGIO E DOPO SEI ANNI RITORNA ED ESSERE DEI CENTESI…

LA GRANDE CROCE DEL REDENTORE

TRADIZIONE SECOLARE TIPICAMENTE DALLA COLLEGIATA DI SAN BIAGO LEGATA A FILO DOPPIO CON LA CONCREZIONE DEL SACCO ..

-CENTO 29/03/18 ( DI MARCO RABBONI PER TC100WEBTV ON LINE TACCUINOCENTESE.IT) – Dopo sei anni la Basilica della Collegiata di San Biagio ritorna ad essere dei centesi più bella, solida e luminosa di prima come luogo di speranza . Queste sono le prime parole di Sua Eccellenza Matteo Maria zuppi Arcivescovo di Bologna nella sua omelia durante la messa solenne di Sabato 24 Marzo davanti a tantissime persone che non hanno voluto mancare all’appuntamento atteso da circa 6 anni: il ritorno ai centesi e non solo loro della Basilica dedicata la Santo protettore della gola. Da queste poche immagini si può comunque capire l’importante lavoro di recupero e restauro effettuato dalla ditta AhRCOS specializzata in questo tipo di lavoro, come sottolinea Monsignor Stefano Guizzardi Reggente della Collegiata dopo la scomparsa dello storico parroco della Collegiata Monsignor Salvatore Baviera. Un capillare lavoro che, oltre a rimette “a posto” danni derivanti dal sisma ha portato alla luce tante curiosità e segreti che saranno nel prossimo futuro raccolti in un libro come ci ha anticipato Alessandro Battaglia Direttore Tecnico e fondatore di AhRCOS. Tanta emozione quindi vedere la Grande Croce varcare la soglia della Basilicata accompagnata da Matteo Maria Zuppo Arcivescovo di Bologna da Monsignor Stefano Guizzardi reggente della Collegiata di San Biagio e come vuole la secolare tradizione dalla Congregazione del Sacco o degli Incappucciati e dal collegio sacerdotale. Toccante la testimonianza di Monsignor Guizzardi che in esclusiva ci ha raccontato i momenti più determinanti degli ultimi sei anni (sentiamo)…Una testimonianza importante di fede e fiducia l’abbiamo raccolta anche da Paola che ha voluto raccontarci le sue emozione nel giorno importante della riapertura della Basilica (sentiamo)..Inevitabile, pertanto, il parterre de roi importante tutte le autorità civili e militari di Cento presenti in prima fila come vuole tradizione : tra cui il Questore di Ferrara Giancarlo Pallini, il rappresentante della prefettura di Ferrara poi il gotha dell’imprenditoria centese dove spicca la presenza dei massimi dirigenti di Fca /Vm Motori il Dott Marco Armillei e il Dott. Emerigo Buschetti Ripa di Meana prioprio a fianco dell’Ing, Wilmo Ferioli per decenni Amministratore Delegato di Vm Motori: come dire il passato e il futuro della più grande azienda centese. Il Sindaco Fabrizio Toselli a fare gli onori di casa a così tanto numerose pubblico sentiamo quindi le sue parole in questo importante giorno per la comunità centese (sentiamo)

RICORDO: UN FRAMMENTO DELLA CROCE ANDATA PERDUTA COLLOCATA SULLA SOMMITÀ’ DEL CAMPANILE

Nella conclusione della cerimonia un momento tra i più emozionanti è stato la consegna della medaglia della città a Sua Eccellenza Arcivescovo Zuppi da parte del Sindaco Toselli e un frammento della croce metallica posta in cima al campanile andata perduta da parte di Alessandro Battaglia a cui al termine in esclusiva abbiamo rivolto alcune domande come esecutore materiale del lavori che ha consentito la riconsegna della Basilica ai centesi (sentiamo) Noi amici vi salutiamo qui e ci uniamo ai nostri ospiti per gli auguri di buona e serena pasqua a voi amici lettori e ascoltatori e alle vostre care famiglie ciaociao

PIU’ BELLE SOLIDA E LUMININOSA DI PRIMA

 

Condividi questo articolo

Post Comment